Enrico Franzolini

Enrico Franzolini

Nato a Udine nel 1952, compie gli studi universitari a Firenze e Venezia.

Nato a Udine nel 1952, compie gli studi universitari a Firenze e Venezia dove nel 1979 si laurea in Architettura. Già nel 1972 è invitato alla 36a Biennale di Venezia, nel settore arti decorative con due oggetti di design prodotti in vetro dalla vetreria Livio Seguso di Murano. E’ del 1978 la sua mostra personale alla galleria Plurima di Udine che segna il passaggio verso un lavoro di ricerca architettonica minimale. Parallelamente al lavoro artistico si sviluppa il suo impegno nei campi dell’architettura e del disegno industriale. Sono numerosi i progetti di architettura e di interior design che lo studio produce negli anni 80-90 e che vengono pubblicati su riviste quali Domus, Modo, Abitare, Interni. Il progetto di un’abitazione privata ottiene l’attenzione di rassegne di Architettura tra le quali il premio Piranesi nel 1993.

Nel campo del disegno industriale ha avuto modo di collaborare con alcune delle più prestigiose aziende del mobile tra le quali Accademia. Nel 1991 vince il primo premio al concorso Top Ten indetto da Promosedia. E’ del 1993 la mostra personale della collezione Light Box alla galleria Plurima di Udine, presentata poi da Cappellini al Salone del Mobile di Milano nel 1994.
E’ inoltre autore di numerosi progetti di allestimenti museali tra i quali la mostra sul “Mosaico” nel 1997, quella de “Le arti a Udine nel ‘900” e la mostra “L’antico a nuovo” del 2001, svoltesi nella chiesa di San Francesco a Udine.